venerdì 29 gennaio 2016

Torino - marzo 2016



Il mio ultimo seminario di Baguazhang a Torino era stato organizzato dal caro amico e maestro Vittorio Bottazzi nel marzo 2008, quando ebbi il grande piacere di trascorrere tre giorni in compagnia della sua scuola e di tutti gli amici comuni. Esattamente otto anni dopo, il 5 e 6 marzo 2016, sarò di ritorno in questa bellissima città e ne sono molto felice.

Da un lato mi lega a questa città una lunga serie di amicizie: con Marco Superbi, maestro di Tuina, Wing Chung e adesso specialista di metodi terapeutici giapponesi; con la memoria sempre fresca di Vittorio, Cristina, Ermanno e tutti i ragazzi della scuola; con il maestro Maurizio Mamprin e la sua famiglia, che ormai sono diventati una seconda famiglia anche per noi, a cui ci lega un profondo affetto.

Dall'altro Torino è una città affascinante, viva, piena di belle cose da vivere, e con una bellezza rara da trovare nelle grandi metropoli. In più mia madre ha vissuto a Torino alcuni tra gli anni più significativi della sua vita, per cui tornare a Torino è un piacere.

Cosa faremo a Torino? Un sacco di cose. Ma soprattutto lavoreremo due giorni per stare bene, per capire il nostro corpo, per approfondire quello che già sappiamo e cominciare un bel gioco insieme: la trasformazione. Cambiare e rinnovarsi è il tema costante non solo del Baguazhang ma della vita. Se capiamo come farlo con il corpo, diventa ancora più interessante scoprire come fa la mente a cambiare.

Riprenderemo il principio della camminata in cerchio e del cambio di direzione per aprirsi alla mobilità, e poi andremo a scoprire la connessione e le catene cinetiche che si sviluppano lungo il corpo. Ogni incontro con il Baguazhang lascia trasformati e rinnovati. Il corpo scopre torsioni, rotazioni, avvolgimenti e spirali che non conosceva, e che aprono le giunture e allungano i tendini e i muscoli. Anche solo per questo, questa arte merita di essere conosciuta.

Appuntamento a Torino sabato 5 e domenica 6 marzo 2016, presso il centro "Om Shanti", corso Dante 43, un bellissimo centro per praticare con serenità.

venerdì 15 gennaio 2016